Diritti VIDEO

Ancora Italia, pensiero e azione Antonello Cresti – VIDEO3 min lettura

Intervista Antonello Cresti musicologo
 

“Il primo passo deve essere contrastare la dittatura sanitaria”

Nella video intervesta filmata da Alessandro Amori, Antonello Cresti, Musicologo, sostiene molto chiaramente che qualunque progetto politico non può prescindere dal combattere la dittatura sanitaria. Questa è la nostra prima urgenza. Inoltre ricorda il grave voltafaccia del Movimento 5 Stelle, che ha raccolto il dissenso, per poi neutralizzarlo. [ndr. Il M5S era al servizio dell’élite che dichiarava di voler combattere, fin dall’inizio].

A che serve la politica?

«Quest’idea che per essere puri, per essere credibili si debba stare al di fuori della politica, la trovo un’idea molto molto ingenua. Per riconquistare una egemonia culturale, e anche per riappropriarsi di una volontà trasformativa della realtà, occorre compiere una rivoluzione nel linguaggio. Riappropriarsi anche del senso di certe parole. Da questo punto di vista comprendo perfettamente che la parola politica oggi sia una parola estremamente svilita. Perché la politica con la “p” minuscola è stata macchiata ed è macchiata quotidianamente dalle vicende nei parlamentari, dalle vicende del teatrino della politica del nostro paese.
«Quindi molto spesso ci si sente dire, quando si fa con un’operazione che vorrebbe avere capacità di incidere in qualche maniera sulla nostra società, “eh, ma tu stai facendo politica!”
«Cosa rispondere? Certo che sto facendo politica! Dimmi se esiste qualche cosa nella nostra vita che non è politica. Tutto è politica!
«Qualsiasi nostra azione ha una ricaduta politica. Quindi probabilmente questo corto circuito, questa incomprensione nasce dall’intendere la parola politica con la “p” minuscola, quella a cui alludevo prima. O con la “P” maiuscola come la intendo io.»

Differenza fra dimensione partitica e dimensione politica

«Forse si confonde anche la dimensione politica con quella partitica, cioè fare gli interessi di una parte.
«È bizzarro che chi è totalmente immerso nella di una narrazione che è faziosa all’ennesima potenza, poi dia, a coloro che cercano di affrancarsene, di partitici, di faziosi.
«Dobbiamo rifare pace con certe parole.
«Fare politica in questo senso è un’esigenza vitale e direi ineludibile di ogni altra nostra azione.
«Certo la politica va reinnalzata di senso, va riavvicinata alle persone e va riaccompagnata con una visione del dell’esistente coerente, conseguente e culturale.
«Questo lo si può fare in mille maniere, lo si può fare con le proprie scelte esistenziali quotidiane.
«Lo si può fare creativamente attraverso l’arte, o anche un attraverso una militanza. […]»

Informazioni sintetiche su Antonello Cresti

Si autodefinisce: “Saggista. Agitatore culturale disorganico. Musiche altre.” Fiorentino, classe 1980, laureato in Scienze dello Spettacolo all’Università di Firenze.
Ogni anno visita le piccole comunità britanniche, realizzando progetti per la salvaguardia del territorio locale.
È stato definito da Timothy Biles (autore di numerosi saggi di successo e reverendo della Church of England) “la voce mediterranea della Vecchia Inghilterra”.
  • Vicepresidente Nazionale Ancora Italia
  • Collaboratore e autore articoli presso CulturaIdentità
  • Collaboratore Blog e autore presso Uno Editori
  • Collaboratore e editorialista presso OM – Optimagazine
  • Vicepresidente Nazionale presso Ancora Italia
  • Lavora presso Convenzione degli Indocili
  • Deus Ex Machina presso Solchi Sperimentali

Ultime opere come autore:

  • Solchi sperimentali, 2014, ISBN 9788897389187
  • Solchi sperimentali Italia, 2015, ISBN 9788897389248
  • Ho trovato l’Inghilterra!, 2016, ISBN 9788897389361
  • Solchi sperimentali Kraut, 2018, ISBN 9788897389460
  • Antonello Cresti e Renzo Cresti, La scomparsa della musica. Musicologia col martello, NovaEuropa Edizioni, 2019, ISBN 8885242162.
  • Juri Camisasca, La risposta è nel silenzio, a cura di Antonello Cresti, 2020, ISBN 9788899661724.
  • La Musica e i suoi Nemici, 2020, ISBN 9788833801735

Articoli su Antonello Cresti:

Link di Antonello Cresti:

La pubblicazione del video è stata gentilmente concessa da Antonello Cresti e Alessandro Amori, pubblicata originariamente su Playmastermovie.com e sul canale Youtube di Alessandro Amori.
Photo & video credits: video and images in this article are taken from Internet and/or from the articles cited or linked, and belong to their respective owners. Video e immagini in questo articolo sono tratte da Internet e/o dagli articoli citati o linkati, e appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *